BioPICS: le vite altrui di Johnny Phoenix

Fabio Govoni
bioPICS, LE VITE ALTRUI: JOHNNY PHOENIX,
2012,
acrilico grafite sale su tela,
120 x 100 cm,
Modena.
Opera selezionata.

€ 2.500,00


Sin da piccolo rivela doti artistiche che non trascura mai di affinare negli anni, sebbene i suoi studi siano di diverso indirizzo. La sua grande passione per il mondo dei comics lo spinge a collaborare negli anni del liceo con la rivista di fumetto amatoriale Casablanca, edita a Modena e distribuita in tutta Italia, pubblicando alcuni lavori e partecipando a mostre collettive presso il Circolo degli Artisti e il Circolo i Cortili a Modena e venendo a contatto con uno dei più apprezzati fumettisti italiani attuali, Massimo Bonfatti (Bonfa).

Il suo sogno diviene realtà nel 1995, quando entra a far parte del gruppo di disegnatori della serie mensile Ironheart, edita da Il Marchio Giallo, di cui disegna e inchiostra i nn. 2 e 3 su sceneggiatura di Stefano Lusardi, giornalista della rivista di cinema Ciak.

Negli anni successivi esegue diversi lavori di grafica, come alcune illustrazioni (per conto di Exprimo) per l’evento Ortografico presso il Parco Ducale di Modena nel 2007, in occasione dell’intervento del designer di fama mondiale Karim Rashid.

Il passaggio alla pittura avviene proprio nel 2007. La prima mostra personale è del 2011, nel locale Europa92 del Maestro Luciano Pavarotti. Il suo primo progetto originale è BioPICS (2012), che sfocerà l’anno successivo in BioPICS2.0 col patrocinio del Biografilm Festival di Bologna e ospitato da Feltrinelli che cura le stampe dalle opere originali facendole transitare sulla propria rete di punti di vendita (Bologna, Milano, Genova, Firenze).

Nel frattempo partecipa al Secondomè Film Festival di Padova (2012) con il suo progetto originale BACK(on)STAGE, in collaborazione con i registi Silvio Soldini ed Enrico Lando.

Attualmente, parallelamente all’attività di artista, si occupa di illustrazione e grafica web come libero professionista ed è al lavoro su una sceneggiatura originale di Stefano Lusardi per il ventennale dell’uscita di Ironheart, per festeggiare il quale pubblicherà nel 2015 una storia a fumetti inedita.

Scheda Opera

Scrivi un commento

L'arte che aiuta l'arte

Villa Bagatti Valsecchi è una dimora nobiliare che durante Expo2015 ha ospitato per Regione Lombardia le opere d’arte contemporanea di EXPO ARTE ITALIANA La dimora storica è gestita da Fondazione La Versiera 1718, ente privato a partecipazione pubblica che da anni è impegnato nella sua conservazione.