Paolo

Gabriele Venanzio
PAOLO,
2013,
Terracotta policroma,
h58cm x B30cm x P30cm.
Palermo (PA).
Opera vincitrice.

€ 2.000,00


Gabriele Venanzio nasce a Palermo il 20 giugno del 1988. Tanti i sacrifici e le rinunce per riuscire a mettere su un laboratorio attrezzato che gli potesse permettere di portare aventi il suo grande sogno, diventare uno scultore.

Nel 2007 prende la maturità artistica, e nel 2012 sotto la guida del Maestro Salvatore Rizzuti consegue la laurea triennale in Scultura presso l’accademia di belle arti di Palermo. Nel corso degli anni passati in accademia partecipa a mostre e concorsi, realizzando monumenti pubblici in giro per la Sicilia e ultimamente anche fuori dall’ Isola.
 Dal 2010 il suo lavoro artistico è rivolto alla rappresentazione non esplicita delle malattie mentali, attraverso ricerche sul campo della psicanalisi ed entrando in contatto con i “matti” dentro gli ospedali Psichiatrici, in cui la gente ha perso la propria identità, Gabriele Venanzio con le sue sculture vuole paradossalmente ridare un “Nome” a queste personalità a cui forse andrebbe dedicato più tempo da parte delle istituzioni. 

Ultimamente il Venanzio sta lavorando ad un monumento dedicato ai terremotati del 68’, la scultura vedrà un angelo posto su una torre in ferro alta complessivamente 3 metri, e sarà inaugurata il 14 gennaio presso la Piazza principale del Comune di Montevago.

Scheda Opera

Scrivi un commento

L'arte che aiuta l'arte

Villa Bagatti Valsecchi è una dimora nobiliare che durante Expo2015 ha ospitato per Regione Lombardia le opere d’arte contemporanea di EXPO ARTE ITALIANA La dimora storica è gestita da Fondazione La Versiera 1718, ente privato a partecipazione pubblica che da anni è impegnato nella sua conservazione.